venerdì 24 luglio 2015

Cultura e creatività: bandi per il sostegno a reti



La Commissione europea ha recentemente pubblicato due bandi riguardanti i settori della cultura e creatività. Entrambi i bandi prevedono di finanziare un solo progetto, con una copertura fino all’80% dei costi ammissibili. Li segnaliamo di seguito.

Il bando EAC/S08/2015 rientra nel quadro del programma "Europa Creativa" e mette a disposizione 1.000.000 euro per la realizzazione di una rete europea virtuale di hub e spazi di co-working per i professionisti e gli imprenditori dei settori culturali e creativi.

Un hub creativo è un'infrastruttura o luogo che affitta parte del suo spazio o lo rende disponibile per fare rete o favorire lo sviluppo organizzativo e di business nei settori culturali e creativi.

L’azione contribuirà a promuovere lo scambio di esperienze e know-how in merito a nuovi modelli di business e di gestione per i settori culturali e creativi, nonché attività di apprendimento tra pari e il networking tra organismi culturali e creativi e policy-maker riguardo allo sviluppo di questi settori.


Il bando rimane aperto fino al 10 settembre 2015.

Maggiori informazioni e documentazione: http://www.europafacile.net/SchedaBando.asp?DocumentoId=16298&Azione=SchedaBando


Il bando EAC/S11/2015, lanciato in attuazione del "Progetto pilota: sostegno a reti di giovani imprenditori creativi nell’UE e in Paesi terzi”, punta invece a favorire la creazione di una piattaforma virtuale che riunisca le reti di giovani imprenditori dei settori culturali e creativi esistenti all’interno dell’UE e in Paesi terzi e che faciliti la creazione di nuove reti.
Per giovani imprenditori creativi si intende professionisti di età inferiore ai 40 anni che lavorano in organizzazioni culturali/artistiche o che hanno una propria impresa creativa.
L'azione contribuirà a promuovere lo scambio di esperienze a livello transettoriale e internazionale e la condivisione di know-how in merito a nuovi modelli di business e di gestione per i settori culturali e creativi, a migliorare l'accesso dei professionisti/artisti/operatori culturali locali alle reti dell’UE e dei Paesi terzi, a facilitare approcci di co-working e progetti di cooperazione culturale, a trovare nuovi talenti, a penetrare nuovi mercati internazionali, a favorire il networking tra organizzazioni culturali e creative e policy-maker che lavorano per lo sviluppo dei settori culturali e creativi. Consentirà inoltre ai giovani imprenditori creativi di condividere le loro preoccupazioni e discutere delle loro esigenze.
Per il progetto selezionato vengono messi a disposizione 800.000 euro.

La scadenza per la presentazione delle proposte è il 15 settembre 2015.


Maggiori informazioni e documentazione: http://www.europafacile.net/SchedaBando.asp?DocumentoId=16296&Azione=SchedaBando