giovedì 16 novembre 2017

RNEWS - Comunicati stampa

ISTRUZIONE, RUFFINO (FI): GRAZIE ALLA GIUNTA CHIAMPARINO ANCHE QUEST'ANNO NON SARÀ POSSIBILE ISCRIVERE I NOSTRI FIGLI AGLI ISTITUTI MUSICALI

"Nonostante i segnali dati dalla #GiuntaRegionale non fossero incoraggianti, abbiamo fatto il possibile per cercare di permettere ai nostri studenti di frequentare un istituto con indirizzo musicale; tuttavia il rimpallo tra Assessore regionale e #Cittàmetropolitana ha di fatto impedito di trovare una soluzione concreta". Lo dichiara in una nota la Consigliera Regionale di #ForzaItalia Daniela Ruffino.


"Cito ad esempio il liceo classico Newton di Chivasso che attende da tempo l'attivazione dell'indirizzo musicale - aggiunge Ruffino - del tempo purtroppo ancora una volta sprecato perché anziché proporre in conferenza Stato Regioni un percorso che non penalizzasse i nostri studenti, l'Assessore Regionale ha invece pensato che ci fossero altre priorità"



"Un'altra opportunità sprecata per i nostri ragazzi - conclude la Consigliera azzurra - che se vorranno frequentare un liceo con indirizzo musicale dovranno farlo in un'altra provincia, cosa per noi inconcepibile che spiega anche il perché Forza Italia ha votato contro questo Piano Regionale per l'offerta formativa".


TRASPORTI, RUFFINO (FI): DOVE SONO FINITI I FAN DEL CENTROSINISTRA DELLA LINEA PINEROLO-TORRE PELLICE?

"Viene spontaneo domandarsi che fine abbiano fatto i fan del #centrosinistra della linea Pinerolo-Torre Pellice. Quando era tempo di raccogliere voti si stracciarono le vesti per la soppressione della linea, ora che governano non hanno ancora fatto nulla per riattivarla. Anche in fase di assestamento infatti non abbiamo visto finanziamenti al riguardo nonostante le sollecitazioni provenienti dal territorio'. Ad affermarlo la vicepresidente del Consiglio regionale Daniela Ruffino.

Spiega l'esponente di #ForzaItalia: "Da ex sindaco mi sono sempre opposta ad ogni atto che prevede la chiusura di servizi territoriali. Ecco perché trovo paradossale chi, all'opposizione, gridava contro la chiusura di una linea ferroviaria come la Pinerolo-Torre Pellice, largamente utilizzata da pendolari, studenti e turisti, e che oggi avendo il potere di investire sul trasporto pubblico locale non muove un dito per farlo. Sono posizioni come questa che allontanano i cittadini dalla politica, perché dettati da motivi elettorali e non da convinzioni politiche. ".

Conclude Ruffino: "Domando alla Giunta Chiamparino di dare seguito al suo programma elettorale riattivando questa linea storica e strategica. Inoltre domando procedure semplificate per i disabili e le loro famiglie in modo che accedere al trasporto pubblico locale, non diventi una barriera architettonica virtuale. Sono certa che su questo punto la Regione possa fare tanto offrendo un servizio alla persona più facilmente fruibile".


BILANCIO: IL CENTROSINISTRA HA PERSO IL SENSO DELLE PRIORITÀ. NECESSARIO TORNARE A METTERE AL CENTRO IL CITTADINO E I SUOI BISOGNI

"È indispensabile tornare a mettere al centro il #cittadino e i suoi bisogni: lo domando con forza in occasione della discussione dell'assestamento di bilancio dove si può ancora correggere la rotta". 

Ad affermarlo il vicepresidente del Consiglio regionale del Piemonte#DanielaRuffino in apertura della discussione del documento finanziario presentato dalla Giunta #Chiamparino.

"Credo che sia necessario ripartendo da alcuni punti fermi. Al centro di una agenda politica non può che esserci la #famiglia, l'assistenza socio sanitaria che non può conoscere liste d'attesa annuali, i trasporti, la riqualificazione degli impianti sportivi, l'edilizia scolastica e il lavoro e la formazione. Dietro ad ognuno di questi temi citati ci sta uno o più ordini del giorno che ho presentato in questi anni, atti e proposte che nascono dal territorio, dalle associazioni, dai cittadini, dagli operatori che ho incontrato nella mia attività istituzionale. Sono interventi che non possono essere considerati insostenibili in quanto esistono i margini di bilancio per attuarli anche con riforme a costo praticamente a zero.



Un capitolo a parte merita la riforma sanitaria che dovrebbe essere modificata. Si è smontato un sistema sicuramente migliorabile di fatto non guardando in faccia le eccellenze del nostro territorio. Un esempio è quello del reparto di Oftalmologia presente al San Luigi di Orbassano, ma poi vi é l'Oftalmico a #Torino. I medici scappano verso altri nosocomi nell'incertezza che la Giunta di centrosinistra ha diffuso con la sua riforma. Con i soldi risparmiati, avremmo potuto predisporre un rafforzamento della rete sanitaria territoriale assistenziale un sistema di tutela per i soggetti più deboli e fragili come i disabili e gli anziani, avremmo dato voce e gambe al mondo dell'associazionismo che sempre più spesso si sostituisce al pubblico. 
Così non é stato! 

Lancio un appello in occasione della discussione dell'assestamento di bilancio di rivedere le priorità di #governo, ricordando che al centro della #politica, nel rispetto delle regole di bilancio e del Piano di rientro, ci deve essere il cittadino e non una calcolatrice".