venerdì 18 settembre 2015

Interrogazione e risposta Ass. Balocco "Intensificazione guasti bus Sadem - gestione reclami utenti – abbonamenti BIP"





Al Presidente del
Consiglio regionale
del Piemonte

INTERROGAZIONE A RISPOSTA IMMEDIATA

ai sensi dell’articolo 100 del Regolamento interno
(Non più di una per Consigliere – Non più di tre per Gruppo)

Oggetto: Intensificazione guasti bus Sadem - gestione reclami utenti – abbonamenti BIP

PREMESSO che numerosi utenti della linea 275/282 (Sestriere-Perosa A.- Torino-Pinerolo), gestita da Sadem, avrebbero registrato un notevole aumento dei disservizi, in particolare dopo il  4 maggio 2015;

APPRESO che gli stessi utenti hanno segnalato che molti di tali autobus in servizio sulla linea sono datati e che l’incremento dei guasti ha avuto un picco negli ultimi tre mesi;

TENUTO CONTO che malgrado Sadem metta a disposizione dei pendolari un bus sostitutivo successivamente al guasto, l’utenza che deve raggiungere il posto di lavoro subirebbe comunque un disagio;

CONSIDERATO che risulterebbe che Sadem non sempre dia riscontro alle email di reclamo inviate dagli utenti;

TENUTO CONTO inoltre che tra le segnalazioni risulta la problematica legata alla carenza di informazioni in occasione delle modifiche degli orari;

CONSIDERATO inoltre che, pur avendo Sadem annunciato da tempo la fine del rilascio degli abbonamenti cartacei, le rivendite della Valle Chisone (fuori Pinerolo che non rientravano nelle zone Formula) tuttora non hanno l'abilitazione al caricamento elettronico sulla tessera BIP, malgrado dispongano dell'attrezzatura necessaria

INTERROGA
Il Presidente della Giunta e l'assessore competente

                                                                       
per sapere quali provvedimenti si intendano assumere, per quanto di competenza della Regione, al fine di garantire il servizio agli utenti, anche attraverso la richiesta di un rendiconto giustificativo dei controlli che la Provincia prima, e la Città Metropolitana poi, hanno effettuato nei confronti di Sadem e le modalità con cui sono stati svolti.


IL CONSIGLIERE FIRMATARIO                                                           Daniela RUFFINO





RISPOSTA IN AULA DELL'ASSESSORE BALOCCO

*****

Interrogazione a risposta immediata n. 636 presentata dalla Consigliera Ruffino, inerente a "Intensificazione guasti bus Sadem - gestione reclami utenti - abbonamenti BIP"

omissis

BALOCCO Francesco, Assessore ai trasporti

Grazie, Presidente.
Come la Consigliera sicuramente sa, la Direzione Trasporti svolge - per ora, in attesa che l'Agenzia della Mobilità Piemontese abbia totale avvio - un  ruolo di controllo e, in qualche caso, di indirizzo rispetto all'attività di programmazione e gestione svolta dai vari Enti in delega (in questo caso, la Città metropolitana).
Quali sono gli interventi da parte della Direzione e dell'Assessorato?
E' chiaro che sono state date indicazioni per quanto riguarda le priorità, cioè che il servizio sia rivolto evidentemente a chi di questo servizio ha necessità e bisogno: innanzitutto, chi lo utilizza per lavoro o studio.
In sede d'incontro con la Città metropolitana ed anche con gli amministratori del territorio (ci sono già stati degli incontri di questo genere e ne seguiranno altri), è stato chiesto agli amministratori presenti di spostare in orari di alta domanda i servizi bus in fascia di morbida. Tali corse, tra l'altro, sono spesso sovrapposte al treno.
L'eliminazione di tali sovrapposizioni, ove non giustificate, è pienamente rispondente alle indicazioni date dalla Regione fin dal febbraio scorso, con apposito atto di indirizzo. Devo dire che, per ora, non sempre la riprogrammazione ha tenuto conto di questa indicazione.
Sono allo studio della Città metropolitana itinerari diversi dagli attuali, per risolvere anche in questo modo situazioni di ritardi ormai consolidati da parte dei bus stessi.
In merito ai ritardi dei treni, sono dovuti - specialmente per quanto riguarda quella linea - ad inefficienze e deficit infrastrutturali. La Regione ha chiesto a RFI una mappatura completa dei passaggi a livello che sarebbe vantaggioso sopprimere e una valutazione delle eventuali opere da realizzare a questo fine. A seguito di tale ricognizione, sono già fissati incontri di consultazione con gli amministratori locali.
Per quanto riguarda le difformità tra i servizi bus programmati  ed effettuati, c'è una serie di controlli che in questo caso funziona in modo abbastanza preciso. Gli autobus che svolgono il servizio extraurbano della Città metropolitana sono dotati di sistema satellitare che consente il monitoraggio del mezzo in ogni momento della giornata. Da questo, risulta che solo un servizio non sarebbe stato effettuato, in partenza da Perosa. Ne è derivata una formale contestazione al Consorzio.
Per quanto riguarda la situazione dei mezzi, ha già detto lei: la Sadem ha provveduto in questi ultimi giorni ad inaugurare l'ampliamento del parco bus che utilizzerà su quell'ambito territoriale.
In sede del prossimo incontro con gli amministratori si farà il punto, insieme alla Città metropolitana, anche sullo stato di avanzamento dei servizi ai viaggiatori, anche alla luce del fatto che non esistono impedimenti tecnici alla codifica informatica del credito trasporti BIP, anche oltre l'area Formula, che è sicuramente un sistema da superare. Grazie.